Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

  • Questo evento è passato.

SAGGI SCUOLA DI TEATRO SCIMMIE NUDE a Volterra

6 Giugno 2015 - 17:00 - 20:30

Con il patrocinio del Comune di Volterra

logo volterra

 

SAGGI DEI CORSI DI TEATRO SCIMMIE NUDE CONDOTTI A VOLTERRA

DA ALESSANDRA BERNARDESCHI E MARCO OLIVIERI

in collaborazione con Associazione Mondo Nuovo

6 GIUGNO 2015

Teatro Persio Flacco | Volterra

c/o Accademia dei Riuniti

Via Dei Sarti 37

Volterra locandina 2015

ore 17.00 | CENTRO CLOWN

Uno studio sul Clown proposto dal laboratorio

psicomotricitĂ -propedeutica teatrale – Progetto Uisp 360° di attivitĂ 

con Valerio Cinci, Laura Chiostri, Elisa Grilli, Luca Galluzzo,

Maura Lupi, Francesco Nannini, Barbara Pisano, Maria Pia Roccuzzo

In replica il 14 giugno a Pomarance al Teatro de Larderel

Ispirato al racconto di E. Miller “Il sorriso ai piedi della scala”, un breve studio che racconta la passione di un clown e la sua abilitĂ  a strappare risate e applausi al pubblico e, allo stesso tempo, il processo di svuotamento che a volte lo colpisce… “Questo noi siamo: nulla. Nulla e tutto, nessuno e ciascuno allo stesso tempo. Non noi applaudono, ma se stessi.”

***

ore 17.45 | ALI C’E’

Uno studio su “Alice nel paese delle meraviglie” di L. Carroll

proposto dal Corso di teatro ragazzi

con Luca Attanasio, Chiara Bassini, Letizia Caioli, Virginia Calastri, Matteo Ciandri,

Eva Fantozzi, Vanessa Santarone, Mariasole Sarperi, Olmo Sarperi, Matteo Silvestri

In replica il 14 giugno a Pomarance al Teatro de Larderel

Le tematiche proprie della vita quotidiana dei ragazzi e di questa età inquieta,  qual è la pre-adolescenza, attraverso i moti d’animo e le vicissitudini fantastiche di una inarrestabile Alice…nel paese delle meraviglie!

***

ore 19.15 | SOTTOSOPRA

Uno studio sul tema Vittima e Carnefice

proposto dal Corso di Teatro adulti

con Lisa Del Colombo, Eleonora Franchi, Cristina Ginesi, Alice Guidera,

Lucia Provvedi, Veronica Sarperi, Ilaria Tognarini, Alessandro Togoli

e la partecipazione musicale di Davide Mannucci

“Tutto ruota attorno a questa danza”: il carnefice crede di massacrare l’altro, ma non lo farà, lo terrà attentamente in vita, perché così finirebbe lo scopo della sua vita. La vittima va ravvivata, va trattenuta. La loro è una forte dipendenza, il piacere della vittima è occulto e sottile. Così i due attori negoziano i propri ruoli e spesso le posizioni si ribaltano, confluiscono una nell’altra. Relazioni estreme e pericolose che riescono però anche a divertire lo spettatore che in esse inevitabilmente a volte si riconosce…

***

Con la collaborazione di

GFVolterra