Compagnia Scimmie Nude

Partiture Futuriste

bassa-def_SOLO-FOTO-LOC_neutra_ph-Mario-Teli_pp-Nora-Suardi

Regia di Gaddo Bagnoli

Con Claudia Franceschetti, Andrea Magnelli, Marco Olivieri

Testi di Filippo Tommaso Marinetti

Musiche di Alfredo Casella e Francesco Balilla Pratella

Costumi di Ilaria Parente

Scenografia di Laboratorio Bìu

Foto locandina di Mario Teli Highlightstudio Milan

Post produzione foto locandina di Nora Suardi

Grafica locandina Jessica Iorio

Foto di scena di Margherita Busacca

Video di Lisa Cerri

Un Progetto Speciale Scimmie Nude (2018)

Inserito nel palinsesto Novecento Italiano del Comune di Milano.

26195687_1552392318188143_1399870255861492948_n

Un progetto speciale Scimmie Nude di 35 minuti a partire dai testi teatrali e letterari, manifesti, poesie, dichiarazioni, forme artistiche varie e musiche del Futurismo. Un lavoro che vede tra i principali ispiratori Marinetti e si propone di indagare‚ÄĮ oggi quelle che furono allora le nuovissime proposte teatrali e culturali del movimento Futurista.‚ÄĮ Un formato particolare che per durata e scenografia si presta anche a luoghi non prettamente teatrali come musei, cortili, biblioteche, scuole, spazi industriali.¬†

Si tratta infatti di una performance teatrale agile e spedita per avvicinarsi al Futurismo (Teatro e Musica) attraverso un lavoro specifico sul corpo‚Äďvoce, centro della ricerca poetica ed artistica della compagnia teatrale Scimmie Nude.¬†¬†

¬†Testi tratti dai manifesti futuristi e dal ‚ÄúChiaro di Luna‚ÄĚ di Marinetti.

Note di regia

‚ÄúLa compagnia Scimmie Nude si confronta con uno dei pi√Ļ importanti movimenti culturali ed artistici del¬†Novecento italiano¬†che ha influenzato profondamente la cultura globale ed ha proiettato il pensiero umano fino alla modernit√† dei nostri giorni.

Lo spettacolo si ripromette di indagare, attraverso la sinergia di varie arti, alcuni temi essenziali che propongono una¬†concezione estetica basata sul dinamismo, sulla velocit√†, sul culto della modernit√† e della tecnica in contrasto polemico con ogni forma di tradizionalismo. La sperimentazione di questo movimento che si manifesta come una delle prime avanguardie, cerca un linguaggio adeguato alla nuova civilt√† delle macchine, pi√Ļ complessa ed articolata, basato sul vitalismo di un presente sempre in divenire.

Il nostro interesse per i futuristi si sviluppa attorno alla loro azione trasversale che si occupa della cultura in varie modalità: dalla pura espressione artistica fino al pensiero filosofico, coinvolgendo inevitabilmente la nostra continua indagine sull’Uomo.

Uno¬†spettacolo molto originale ad iniziare dalla sua durata (35 minuti)¬†che raccoglie un lavoro sui contenuti, sul linguaggio, sulle manifestazioni artistiche pi√Ļ varie grazie alle quali abbiamo reinterpretato gli¬†impulsi basilari del fenomeno Futurismo.

Nel proporci questo percorso di reinvenzione abbiamo creato un gruppo di artisti di varie discipline che sinergicamente si sono dedicati ai costumi, alle scenografie, alla drammaturgia, alla regia ed alla recitazione.

La nostra ricerca sente il contatto con quella dei futuristi, proprio per la volont√† di¬†cercare forme nuove di creativit√† e di linguaggio¬†tali da scardinare il tradizionalismo teatrale e culturale; una grande sfida nella quale speriamo di¬†coniugare la conoscenza del passato alla sperimentazione del futuro.‚ÄĚ

Gaddo Bagnoli

Rassegna stampa

PUNTO E LINEA MAGAZINE: ‚ÄúDinamismo, velocit√† e policromatismo protagonisti del nuovo lavoro di Scimmie Nude‚ÄĚ.

FATTI DI TEATRO: Francesca Romana Lino nel suo articolo sulle domeniche teatrali a Milano scrive anche di Partiture Futuriste visto allo Spazio Scimmie Nude il 18 febbraio 2018.

Milano e le triplette. Domeniche teatrali…

Repliche

Spazio Scimmie Nude, 18 febbraio 2018, Milano

Spazio Aità, 19 febbraio 2018, Brescia

Istituto G. Galilei, replica scolastica, 20 febbraio 2018, Milano

Spazio Scimmie Nude, 16 dicembre 2018, Milano

Spazio Scimmie Nude, 16 febbraio 2020, Milano