Scimmie Nude

Adolescenti 14-18 anni

2021/2022 – Milano

TEATRO ADOLESCENTI 14-18 ANNI

Durata: 25 incontri di due ore a settimana con saggio finale presso il Teatro Barrio’s di Milano

Monte ore totale: 50

Insegnante: Gianni Coluzzi

Dove: Spazio Scimmie Nude, Piazza G. Perego 11, Milano

A seguito del permanere dello stato di emergenza sanitaria, l’ingresso allo Spazio Scimmie Nude è contingentato e, come da ultimo decreto del 23 luglio 2021 – n.105, l’accesso è consentito esclusivamente in presenza di green pass  (solo dai 12 anni compiuti) e nel rispetto delle norme anticovid.

Giorno: mercoledì, dalle 15.30 alle 17.30

Lezioni prova gratuite e non impegnative: 6 e 13 ottobre.

Calendario lezioni: ottobre 6-13-20-27; novembre 3-10-17-24; dicembre 1-15; gennaio 12-19-26; febbraio 2,9,16,23; marzo 2,9,16,23,30; aprile 6,13,20

Saggio finale: domenica 24 aprile alle 18.00 al Teatro Barrio’s di Milano: la data è però in attesa di conferma da parte del Teatro per l’evolversi della situazione.

Per info e prenotazione lezione prova: 02-45541447 | info@scimmienude.com

(Se ci scrivete direttamente via mail, vi chiediamo gentilmente di indicare sempre un recapito telefonico. Esso, nel rispetto della privacy, non verrà diffuso e sarà utilizzato esclusivamente per informarvi della ricezione della vostra mail e dell’invio sempre via mail della nostra risposta. Questo per ovviare ad eventuali problemi di spam. Grazie per la collaborazione!)

Fantasma-di-Canterville-2-1024x683

Da “Il Fantasma di Canterville”, 2017.
Gruppo ado Volterra. Foto Gian.

Il seguente programma di Teatro Ragazzi sarà declinato e sviluppato a seconda dell’età degli allievi e del livello di esperienza:

un corso come momento di gioco, di confronto con se stessi e con gli altri, come sostegno alle paure e alle fragilità emotive tipiche di questo periodo di straordinaria rivoluzione che è l’adolescenza, stimolo per uno sviluppo autentico dei propri desideri grazie alla creatività artistica.

Un percorso in cui il lavoro di gruppo accresce  la consapevolezza della natura collettiva della vita, con il fine di creare interrelazioni atte a sviluppare l’espressività del singolo.

Il recupero del nostro istinto funzionerĂ  da catalizzatore positivo nella relazione con gli altri, sia di fronte a situazioni impreviste che a reazioni comportamentali cristallizzate.

E’ a partire dai sogni, dai desideri segreti, dal bisogno profondo di comunicare con gli altri che i giovani si inseriranno in un processo creativo nel quale svilupperanno un senso critico, un senso di autodisciplina che pur delineando la loro unicità, permetterà loro di sentirsi in armonia con gli altri.

Scopo fondamentale del corso è lo sviluppo delle potenzialità espressive, vocali e ritmiche attraverso lo studio delle possibilità del proprio corpo e della propria voce, per concretizzare in una espressività compiuta, le infinite potenzialità dei partecipanti.

ARGOMENTI DI LAVORO:

IL GRUPPO: formazione e coesione del gruppo per sviluppare la propria socialità grazie ad una creatività condivisa. I partecipanti potenzieranno la propria autostima incrementando la qualità del rapporto con gli altri attraverso esercizi e giochi teatrali basati sulla relazione e sulla fiducia e su un lavoro fisico/emotivo di conoscenza del sé, degli altri e dello spazio.

CORPO E MOVIMENTO: conoscenza  e  sviluppo della capacità comunicativa del proprio corpo/voce  finalizzati a creare una propria espressività. Gli strumenti utilizzati sono giochi teatrali rivolti all’ analisi del gesto e del movimento, alla scoperta dei limiti e delle possibilità del proprio corpo nonché del significato della fisicità all’interno di uno spazio, alla modificazione e accrescimento dell’immagine di sé, alla stimolazione della relazione con gli altri e alla ricerca della propria organicità attraverso l’imitazione degli animali per scoprire gli istinti più primitivi.

IMPROVVISAZIONE: situazioni reali e conflittuali rielaborate nella pratica fantasiosa e creativa del gioco scenico per giungere ad una nuova consapevolezza poetica.

IL TESTO: grazie all’apporto di brani proposti dall’insegnante e dai partecipanti, il lavoro sul testo sarà un pre-testo per avere un contenitore creativo in cui sperimentare l’azione verbale in una  condivisione con altre discipline quali il canto, la pittura, la danza. Un “corpo” testuale considerato nella totalità dell’espressività umana.

SAGGIO: dopo una prima fase di studio e di composizione dei brani scelti, si affronterà la messa in scena. Questo momento conclusivo si tradurrà in un breve saggio che verrà proposto al pubblico come restituzione del lavoro svolto.

foto-principale-7-10-anni

L’insegnante

Gianni Coluzzi, 49 anni, attore, pedagogo e regista, comincia la propria carriera artistica diplomandosi nel 1994 come danzatore professionista presso la Rambert School di Londra.

Dopo una prima esperienza lavorativa in Francia, torna a Milano dove frequenta la scuola di recitazione di Quelli di Grock e ottiene la borsa di studio per un anno intensivo con Claudio Orlandini.

Successivamente studia e lavora con Eugenio Allegri (Commedia dell’Arte) e Nikolaj Karpov (Biomeccanica teatrale).

Tra gli spettacoli con cui va in scena:

Il gabbiano (2003, regia di C. Orlandini); Amleto (2004, regia di Gaddo Bagnoli); Sogno di una notte di mezza estate (2006-07, regia di Durshan Savino Delizia); L’assedio di Torino (2006), La suite del grande Arlecchino (2007) e Sistemi Gemelli (2008, regia di E. Allegri); Francesco di terra e di vento (dal 2007, regia di Umberto Zanoletti); Capricci d’amore nelle commedie di Čekov (2007, regia di N. Karpov); Le tre sorelle (2008, regia di S. Martinelli), Segreto di Stato (2010, regia di Silvio Da Ru), A casa di David (2012, regia di Rocco Ricciardulli), Il minotauro (2012, regia di Susanna Baccari), Magna Italia (2015, regia di Eugenio Allegri), Skeleton Party (2016, regia di Sacha Oliviero).

foto-principale-7-10-anni

Gianni Coluzzi nel 2004 nel ruolo di Polonio in “Amleto” della compagnia Scimmie Nude.

Tra gli spettacoli di cui è regista: Caffè corretto (dal 2004), La Mandragola (dal 2007), Goldoni e la Commedia dell’Arte (2012) , Carnevale e Quaresima (2013), Il Berretto a sonagli e La patente di Pirandello (2014), E’ uguale per tutti (2016), Dietro la tela (2017), Homo acephalus (2018), Frank&Stein (2020).

Insegna recitazione in diverse scuole e compagnie di Milano e provincia, tra cui Quelli di Grock (12 anni) e Campo Teatrale con cui collabora tutt’oggi.

Tiene regolarmente seminari di Biomeccanica e Commedia dell’Arte.

Il costo del Corso di Teatro Ragazzi 14-18 anni
è di 450€+10€ tessera ed assicurazione.

Sono previste quattro rate:

€105 + €10= €115 al 20 ottobre

€115 al 15 dicembre

€115 al 30 gennaio

€115 al 15 marzo